bacheca test

Tempo di resistenza

Vengono tempi in cui il male sembra trionfare, in cui sembra essersi impadronito della storia ed ogni tentativo di fargli fronte appare vano. Oggi il male penetra nel cuore degli uomini nascosto nel sentimento della paura. Quando le persone si sentono insicure, sentono la loro esistenza minacciata, sentono che qualcuno o qualcosa minaccia di sottrargli il loro benessere e la loro sicurezza, cercano un nemico da sconfiggere e un capo che le difenda.
 

Leggi tutto...

Fuori controllo

Giuseppe sceglie di fidarsi e con questo si lascia portare fuori da ogni sentiero già percorso dalla fede del popolo di Israele, in un terreno completamente inesplorato

Leggi tutto...

Reggio non tace

“Non ho voluto la scorta, perché se hai la scorta non colpiscono te, ma la tua famiglia, tua moglie e i tuoi figli. Io non ho la scorta, così se vogliono possono colpire me e lasciano stare gli altri”. Filippo Cogliandro adesso gestisce un famoso ristorante sul corso principale di Reggio Calabria,ma viene da una famiglia di resistenti.

Leggi tutto...

Entrate

Siamo in giro per le strade con un po’ di amici e una fisarmonica a cantare i canti di Natale. Suoniamo i campanelli delle case, qualcuno si affaccia alla finestra, qualcun altro esce sulla porta ad ascoltarci, a fare gli auguri. Da una casa esce un signore che ci chiede “devo darvi qualcosa?” “No, no, per carità, è solo per portarvi gli auguri”. Dalla casa successiva esce una signora: quando ci vede ci dice “entrate! Entrate!” entriamo e vediamo subito che in casa c’erano già ospiti, due famiglie di amici a quanto pare. Sul tavolo ci sono pasticcini assortiti “ prego, prendete qualcosa”. E’ una famiglia di siciliani.

Il diario di Rashidah

Se per anni cresci respirando i valori della solidarietà, poi è inevitabile che questi vengano fuori. E' successo così ad Eleonora Rossato, 17 anni, liceo scientifico Giorgione, vincitrice del castellano premio Prunola di quest'anno, sezione scolastica inediti, con un testo ben scritto e di forte impatto emotivo: “Le morbile ruvide mani di papà”. Che possiamo oggi pubblicare.

>>>

Pagina 1 di 11