Ceuta: muri e ponti tra Africa ed Europa

Stiamo camminando verso la Playa del Chorrillo, una delle spiagge più belle di Ceuta, su una strada dove bouganville di ogni sfumatura di viola si intrecciano al filo spinato e alle murette presenti in tutta la città. Con noi ci sono alcuni ragazzi conosciuti al Centro San Antonio, dove al mattino siamo volontari.

>>>

Scampia e dintorni

pdf-iconNon dicono di non aver paura. Semplicemente a un certo punto della loro vita, per strade diverse, si sono trovati davanti a una scelta: o cedere alla camorra o resistere. E si sono accorti che insieme, mai da soli, era possibile resistere e costruire qualcosa di diverso. Questo è il viaggio a Scampia...

>>>

Lampedusa/2

Vai a Lampedusa e non torni uguale a come sei partito. Perchè lì sei costretto a confrontarti con la vita e la morte, oltre la pornografia delle migrazioni a cui la comunicazione dei nostri media ci sta abituando. Rischiamo che il nostro cuore si rimpicciolisca alla misura limitata della nostra quotidianità se non risvegliamo la nostra coscienza. E non solo.

>>>

L'Istria

pdf-iconLontano dalle coste battute dai turisti, incontriamo una storia antica ma vicina a noi. Il sole appare e scompare tra le nuvole che coprono la terra accidentata dell'Istria. Intuendo i motivi, di ieri e di oggi, che spingono i popoli a cercare di dominare sugli altri; guardando all'imperialismo veneziano per comprendere quello dei giorni nostri.

>>>

Sentilj

Al confine tra Slovenia e Austria, dopo transitano i profughi diretti a Nord. Il vigile del fuoco austriaco di turno al campo di transito per i profughi in arrivo dalla Grecia ci spiega come funziona: passano il confine per gruppi di 50, entrano in un tendone dove chi vuole si fa identificare e registrare, poi vengono caricati sui bus...

>>>

Srebrenica

pdf-iconE' stato il teatro di uno dei più sanguinosi genocidi della storia intera d'Europa. Nel luglio 1995 ottomila musulmani bosniaci sono stati massacrati dalle truppe serbo-bosniache guidate da Ratko Mladic; l'intera zona si trovava in quel momento sotto la tutela delle Nazioni Unite che avrebbe dovuto difendere la popolazione.

>>>

Lampedusa/1

Arrivare a Lampedusa non è scontato, neanche per noi che ci possiamo permettere di prendere l'aereo. All'aereoporto di Palermo il giorno che noi arriviamo tutti e tre i voli per l'isola sono stati cancellati a causa del vento forte. Fortunatamente dopo la notte in albergo ci trovano un posto sul primo volo del giorno dopo. Ci dicono che d'inverno ogni tanto capita.

>>>

Mayr-Nusser

pdf-iconIl 4 ottobre 1944 le reclute furono schierate per prestare il giuramento ad Hitler. Solo una di loro chiese di parlare e con voce decisa disse: “Io non posso giurare questo” e all'ufficiale che gliene chiedeva il perchè risposte: “Per motivi religiosi”. Morì nel treno che doveva portarlo a Dachau. Viaggio a Renon (Bolzano)

>>>

Altri articoli...

  1. Jaegerstaetter

Pagina 1 di 2